Il riconoscimento, grazie all’impegno del locale Circolo dei Lettori

«La Città di Andria – commenta il consigliere regionale Sabino Zinni – è tra le 38 città con popolazione superiore a 100mila abitanti assegnatarie della qualifica di “Città che legge” nel biennio 2020/2021.
Il via libera è arrivato dal Centro per il libro e la lettura, d’intesa con Anci e Ministero per i Beni Culturali, dopo la presentazione della candidatura della città arrivata a gennaio scorso in risposta ad un avviso pubblico.
La proposta era stata avanzata mesi fa dal Circolo dei Lettori di Andria, che è stato promotore dell’iniziativa. Proposta, del resto, subito accolta dalla gestione commissariale.
L’essere “Città che Legge” permetterà adesso alla nostra città di poter accedere a bandi volti ad incrementare le attività culturali sul nostro territorio.
È la classica vicenda che dimostra quanto possa essere efficace l’impegno di un gruppo di cittadini, anche piccolo, su un singolo tema. Grazie!»

LASCIA UN RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here