Non sarà più necessario passare attraverso gli Enti Locali

Una notizia tanto attesa e finalmente giunta, come confermano le parole del consigliere regionale Sabino Zinni:
«Una svolta attesissima nel mondo del Terzo Settore: l’Agenzia per i beni confiscati alla Mafia potrà affidare direttamente gli immobili alle associazioni senza passare per gli enti locali.
Dunque 3000 immobili sottratti alle mafie dalle inchieste delle forze dell’ordine e della magistratura, verranno presto assegnati. A breve uscirà il bando.
Fino adesso l’iter per l’assegnazione è stato molto macchinoso, motivo per cui questo gigantesco patrimonio restava infruttuoso. Con questa svolta questo non dovrebbe più succedere.
Se pensiamo un attimo alle energie a cui queste strutture potrebbero fare da contenitore, capiamo quale nuova stagione per il Terzo Settore, e per intere comunità, stia per iniziare».
PER APPROFONDIRE:

LASCIA UN RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here