Rischio di tracollo economico: continuano i “regali” dell’eredità Giorgino

«Si mette la toppa da una parte e la barca inizia a fare acqua dall’altra»: sono parole del consigliere regionale Sabino Zinni.
«Stamattina – prosegue Zinni – c’era notizia che il commissario Tufariello si è impegnato a versare il 70% delle cifre dovute dal Comune alle cooperative sociali per le prestazioni del 2019. Una buona notizia indubbiamente, una boccata d’ossigeno per quelle realtà e la loro utenza.
Subito dopo è arrivata la stangata in ambito sportivo: dal prossimo mese potrebbero nuovamente variare le tariffe orarie di utilizzo degli impianti, che tra l’altro versano in condizioni disastrose. Si è passati dai 5 euro ai 17.50 euro all’ora, più del triplo nell’arco di un anno, ma da marzo la tariffa potrebbe subire un aumento esponenziale, sino a 52,50 euro all’ora. Sarebbe il colpo di grazia per tutte le società sportive cittadine che già oggi si mantengono a stento.
Questa la realtà: Andria oggi è una barca alla deriva che fa acqua da tutte le parti, e per questo dobbiamo ringraziare Capitan Giorgino e tutto il suo equipaggio. Gli stessi che hanno abbandonato la nave quando hanno capito che sarebbe affondata».

LASCIA UN RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here