«Ieri sera nonostante la pioggia battente una comunità si è ritrovata a Materia Prima.

Con Gianni Cuperlo, e il suo appassionato intervento finale, abbiamo parlato di un modo di fare politica, e forse di un mondo, che ormai non c’è più.

Un mondo novecentesco, che è bello ricordare e che mette un pò di nostalgia, ma che ci suggerisce anche che sarebbe un errore restare attaccati ad esso.

È un mondo che ha affrontato le sue sfide di petto, spesso vincendole, e la stessa cosa oggi suggerisce di fare a noi.

Noi, siamo pronti!»

(Sabino Zinni)

LASCIA UN RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here