Una proposta per chiudere al traffico ogni domenica le vie che vengono chiuse solitamente durante i giorni di San Riccardo

«Grazie al costante lavoro delle associazioni ambientaliste di Andria – scrive il consigliere regionale Sabino Zinni – le tematiche ambientali oggi sono al centro delle attenzioni dei cittadini.

Si devono trovare soluzioni per ridurre l’inquinamento dell’aria che respiriamo, visto che ogni volta che si vanno a controllare i dati si registrano sforamenti dei valori limite delle polveri sottili. L’ultima volta 6 sforamenti in soli 7 giorni.

Ad Andria c’è troppo smog perché c’è l’abitudine ad usare troppo le auto. Eppure viviamo in una città di medie dimensioni dove girare a piedi o in bici sarebbe facilissimo.

Andria BeneinComune allora oggi ha proposto, per educarci a lasciare l’auto a casa, d’istituire le “Domeniche a piedi”. Si tratterebbe di chiudere al traffico le vie principali del centro cittadino, così da spingere le persone a raggiungere Viale Crispi o Corso Cavour a piedi o in bicicletta. Già in molte altre città esistono da tempo “le domeniche a piedi”, potrebbe funzionare anche da noi.

Si potrebbe iniziare chiudendo al traffico ogni domenica le vie che vengono chiuse solitamente durante i giorni di San Riccardo, per poi estendere la cosa in caso la sperimentazione andasse bene.

Questa iniziativa non risolverebbe il problema delle polveri sottili, perché comunque gli altri giorni ci sarebbero, ma inizierebbe ad abituare gli andriesi a muoversi senza macchina. Farebbe capire ai nostri concittadini che girare Andria a piedi o in bici è possibile. Anzi, è meglio.

Che ne dite?»

LASCIA UN RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here