Sabino Zinni: «Chiedo al Commissario Tufariello di valutare la possibilità di emanare un’ordinanza in ottemperanza a quanto stabilito nel decreto sul Coronavirus»

Il consigliere regionale Sabino Zinni scrive una lettera aperta ai giovani andriesi:

«Cari ragazzi vedervi a centinaia ieri sera in piazza Duomo è una di quelle cose che fanno male. Non è San Riccardo e le scuole non hanno chiuso per permettervi inaspettati momenti di svago, ma perché in Italia, non so se vi siete accorti, c’è un’emergenza contagio, e la prima cosa da fare in una situazione del genere, è evitare assembramenti e stare a casa.

Non è uno scherzo e non è un film, è un virus che può far male davvero, che ha già messo in ginocchio parti della nostra economia, e rischia di mettere in ginocchio il nostro sistema sanitario. Va fermato e va fatto seguendo le direttive del governo. È proprio la somma di piccoli gesti di assunzione di responsabilità da parte di ognuno che può fare la differenza.

Visto che tale senso di responsabilità sembra mancare, e non solo fra i ragazzi, chiedo al Commissario Tufariello di valutare la possibilità di emanare un’ordinanza in ottemperanza a quanto stabilito nel decreto sul Coronavirus. Serve un richiamo al senso del dovere di tutti, e forse un intervento a livello comunale potrebbe aiutare in questo senso».

LASCIA UN RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here