«Mi ha attirato questo inquietante titolone stamattina su Repubblica: Non si nasce più. E, purtroppo, non è una provocazione.
Nell’ultimo anno in Italia è stato registrato “il peggior ricambio naturale” fra nati e morti degli ultimi 102 anni.
Sono i dati Istat ad averlo recentemente registrato: le nascite nel 2019 sono state 435mila, le morti 647mila. Se a questo si aggiungono 120mila emigrati, si ha che la popolazione italiana per il quinto anno di fila è diminuita.
È una vera e propria emergenza, che ci impone di fermarci e di trattarla in quanto tale. Come del resto è stato fatto in altri Paesi europei che sono riusciti a fermare il declino demografico grazie a poderosi interventi di sostegno alla natalità. Ossia destinando ingenti somme alle giovani famiglie.
Credo che una politica che voglia definirsi tale debba raccogliere la sfida, il benessere della nostra Italia dipenderà dal vincerla o meno».
(Sabino Zinni)

LASCIA UN RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here